LA SOLIDARIETÀ NON SI FERMA – COMUNITÀ SOLIDALI AI TEMPI DEL CORONAVIRUS
Crediamo nella forza e nella capacità di resilienza delle comunità solidali e del volontariato come anticorpi per una società sana ed unita!

Quali forme di sostegno reciproco e solidarietà collettiva stanno prendendo vita in questo periodo di “distanziamento sociale” di massa?
Quali geometrie stanno assumendo in questi giorni le relazioni nelle comunità?

La cooperativa sociale OfficineVispa, che da anni è attiva sulla città di Bolzano nella promozione di progetti di sviluppo di comunità, in stretta collaborazione con il Comune di Bolzano, la Provincia autonoma di Bolzano e l’ASSB, insieme ai numerosi volontari che la animano, propone in queste settimane pratiche e attività che promuovono strategie individuali e sociali tese a mitigare il peso dell’isolamento sociale e a sviluppare relazioni di comunità caratterizzate da altruismo, mutuo-aiuto, prosocialità e solidarietà collettiva. 

Nel quartiere Don Bosco e nello specifico nella zona Ortles-Casanova/Kaiserau OfficineVispa continua ad offrire alla popolazione azioni solidali di sostegno. Chiamando ai seguenti numeri 3462239272 o 3341699346 o scrivendo a info@officinevispa.com i cittadini potranno richiedere un sostegno per l’acquisto di alimentari e farmaci con consegna a domicilio. Per famiglie e studenti invece sarà possibile richiedere un servizio stampa/fotocopie per la produzione di materiale scolastico.
Le stesse comunità stanno poi promuovendo con il nostro sostegno piccole azioni di cura e di mutuo aiuto. Le sarte di quartiere hanno infatti messo in campo le loro competenze per fornire al territorio e ai nostri operativi i dispositivi di protezione per poter continuare a lavorare in sicurezza.
Anche i più giovani e le famiglie contribuiscono al rafforzamento dei legami di vicinato: sono nati in molti condomini i “Foodbox solidali”, contenitori per viveri di prima necessità donati e scambiati all’interno dei caseggiati a sostegno di famiglie e singoli che vivono situazioni di fragilità. 

La casa di quartiere “Vivi Maso della Pieve” ha in programma ogni lunedì alle 18:00 la palestra virtuale condivisa, uno spazio dove ritrovarsi, insieme all’insegnante Elena Kireva, per prendersi cura di sé stessi, del proprio corpo e del proprio benessere. Body tonic, pilates e yoga per stare insieme e tenersi in forma! Troverete tante altre attività rivolte al benessere sui canali social del community hub (https://www.facebook.com/Vivi-Maso-della-Pieve-463422967164330/): yoga, meditazione e esercizi semplici da eseguire a casa. Troverete inoltre consigli di ricette e autoproduzioni, proposte da una comunità del cibo che si muove tra le cucine di casa, condividendo ricette e sapori per allietare queste giornate casalinghe e per rimanere uniti.

Inoltre, dato che  #La cultura non si ferma! e contribuisce ad alimentarci in questa fase sospesa, il progetto Liscià: donne che raccontano donne, all’interno della rete WE: women empowerment del Comune di Bolzano promuove uno storytelling condiviso, per raccogliere le narrazioni delle donne legate a questo particolare momento sociale, partendo dalla domanda “Pensando a questo momento specifico qual è il tuo desiderio più grande?”, andando poi ad esplorare le trasformazioni del rapporto con la sfera personale, quella delle relazioni e dei ruoli, dell’interazione con lo spazio casa fino a raggiungere il livello della resilienza creativa e creatrice. Per raccontare la Vostra esperienza potete inviare un testo, una foto, un’immagine o un video alla mail liscia@officinevispa.com.
Liscià propone per giovedì 2 aprile alle 18:00 sulla pagina https://www.facebook.com/donnecheraccontanodonne/ la videoconferenza in diretta: “Femonazionalismo: in dialogo con Sanà Breigheche Sadouni” durante la quale verranno esplorati i seguenti temi: femonazionalismo, islamofobia, discriminazioni, donne e libertà .

 

Infine, con il desiderio di tenere traccia di questa esperienza collettiva senza precedenti, con la speranza di poter tornare presto a viverci appieno come parte di una comunità cittadina, allargata, responsabile, consapevole, partecipe e solidale, abbiamo elaborato un breve questionario compilabile online, anche direttamente via smartphone, attraverso il quale vorremmo raccogliere anche le Tue emozioni, speranze e desideri.

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdfeH2Sj4PHvwCjM0IREyKDjHoRmiksfNsMCUfRwAb9Z4Crtw/viewform

 

 

Leave a Reply